Ministero dell’Interno e del Ministero dell’Ambiente – nota n. 2730 del 13 febbraio 2019

 

Gentilissima/o web- Lettrice / Lettore,

Con la nota  n. 2730 del 13 febbraio 2019, a firma congiunta del Ministero dell’Interno e del Ministero dell’Ambiente, sono stati forniti i primi chiarimenti in merito alla redazione dei piani di emergenza interni ed esterni, “nelle more dell’emanazione del DPCM previsto dal comma 9 dell’art. 26-bis del  DL 113/2018 (Decreto Sicurezza) che stabilirà le linee guida per la predisposizione dei Piani di Emergenza Esterni e per la relativa informazione alle popolazioni, ed in riscontro ai diversi quesiti pervenuti dagli operatori del settore”

Con la  nota suddetta si chiarisce, preliminarmente, che “le disposizioni di cui all’art. 26-bis del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 non trovano applicazione con riferimento agli impianti che ricadano nell’ambito di applicazione del d.lgs. n. 105/2015” (impianti a rischio di incidente rilevante, ad esempio normativa Seveso). Tali impianti, infatti,  devono già rispondere ai requisiti previsti dal suddetto decreto, per quanto riguarda la redazione dei piani sia interni sia esterni, conseguentemente il rispetto delle disposizioni ex art.26-bis sarebbe superfluo.

Diversamente da quanto sopra  “i gestori di impianti di stoccaggio e trattamento di rifiuti non ricadenti nel campo di applicazione del d.lgs. n. 105/2015, esistenti o di nuova costruzione, dovranno predisporre le pianificazioni di emergenza entro i termini stabiliti dall’art. 26-bis citato, secondo quanto contemplato dal D.lgs. 81/2008, e dal comma 1 dell’art. 26-bis, inserito dalla legge 1 dicembre 2018, n. 132, nonché fornire ogni altro elemento utile per la predisposizione del PEE da parte del prefetto competente”.

La nota definisce, infine,  un elenco esemplificativo, e non esaustivo, delle informazioni da fornire ai Prefetti per la redazione dei piani di emergenza esterni:

Ti ricordiamo che l’argomento sarà trattato nel  corso di  formazione per addetto antincendio in partenza il 25 febbraio  p.v., e nel corso di formazione per ASPP/RSPP – modulo A e nel corso di formazione per RLS in partenza dal 5 marzo p.v.

Contatta Eliapos  sulla nota del Ministero dell’Interno e del Ministero dell’Ambiente   n. 2730 del 13 febbraio 2019,  per ricevere il testo e per saperne di più.

Alla prossima Newsletter

Anno  5 n. 8–18 febbraio  2019

Copyright © 2018, All rights reserved.

I vostri dati (nome e indirizzo e-mail) sono conservati in un registro privato e saranno utilizzati esclusivamente per la gestione amministrativa e per eventuali comunicazioni saltuarie. Queste informazioni non sono pubbliche e non saranno mai svelate o vendute a terze parti in nessuna circostanza. Se volete continuare a ricevere le nostre informative riguardanti i prossimi eventi per e-mail, nessuna azione è richiesta.

X