Il nuovo regolamento della regione Marche è entrato in vigore il  07/12/2018

Gentilissima/o web- Lettrice / Lettore,

La regione Marche ha pubblicato sul BURM  n.103 del  22/11/2018 il regolamento regionale n. 7 /2018  che stabilisce le norme per la prevenzione e protezione dai rischi di caduta dall’alto da predisporre negli edifici per l’esecuzione dei lavori di manutenzione delle coperture al fine di garantire condizioni di sicurezza ai lavoratori.

In sintesi il regolamento in questione:

  1. individua i criteri per la realizzazione dei sistemi di protezione, stabilendo, in particolare, che nella scelta delle misure più appropriate di protezione vada data priorità alle misure di protezione collettiva;
  2. descrive i sistemi di accesso alle coperture dei fabbricati, i sistemi di protezione per il transito, di protezione dei bordi e di protezione individuale e ne disciplina le caratteristiche ed i requisiti;
  • prevede l’obbligo di informazione, formazione e addestramento per tutti i lavoratori, subordinati e autonomi, addetti alle operazioni di installazione e di utilizzo dei sistemi di prevenzione e protezione dai rischi.

Il regolamento è entrato in vigore il  7/12/2018.

Ti ricordiamo che l’argomento sarà trattato nel  corso di aggiornamento per CSE/CSP  in partenza il 18 febbraio p.v.

La partecipazione al suddetto corso è valida anche ai fini dell’aggiornamento per ASPP /RSPP, così come ribadito dalla Commissione nell’ Interpello n. 1 del 31 gennaio 2019.

A tal proposito Eliapos offre la possibilità di frequentare anche i singoli moduli o parte dell’intero corso.

Contatta Eliapos  sul  regolamento n.7/2018 della regione Marche,  sull’Interpello n. 1/2019, per ricevere  la normativa e per saperne di più.

Alla prossima Newsletter

Anno  5 n. 6 – 8 febbraio  2019

Copyright © 2018, All rights reserved.

I vostri dati (nome e indirizzo e-mail) sono conservati in un registro privato e saranno utilizzati esclusivamente per la gestione amministrativa e per eventuali comunicazioni saltuarie. Queste informazioni non sono pubbliche e non saranno mai svelate o vendute a terze parti in nessuna circostanza. Se volete continuare a ricevere le nostre informative riguardanti i prossimi eventi per e-mail, nessuna azione è richiesta.

X