È in vigore la nuova norma UNI ISO 22846-1:2017 “Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute – Sistemi di accesso su fune – Parte 1: Principi fondamentali per il sistema di lavoro” che fornisce i principi fondamentali per l’uso dei metodi di accesso e posizionamento.


Gentilissime/i web- Lettrici / Lettori,
L’11 maggio 2017 è entrata in vigore la prima parte della norma UNI ISO 22846-1:2017Dispositivi individuali per la protezione contro le cadute – Sistemi di accesso su fune – Parte 1: Principi fondamentali per il sistema di lavoro” che fornisce i principi fondamentali per l’uso dei metodi di accesso e posizionamento in funi durante i lavori in quota.

Tale norma adotta lo standard ISO 22846-1:2003 “Personal equipment for protection against falls – Rope access system Fundamental principles for a system of work” fornendo i fondamentali principi per l’utilizzo dei metodi di accesso e posizionamento in funi durante i lavori in quota.

Lo scopo è quello di aumentare il livello di sicurezza dei lavori su fune nei diversi settori di attività quali edifici, impianti eolici, ambienti confinati, pareti d’arrampicata artificiali e naturali ecc.

La norma è applicabile ai lavori svolti con sistemi di accesso e posizionamento su funi su edifici e altre strutture (strutture in mare aperto) o siti naturali (come per esempio pareti rocciose), durante i quali le funi sono collegate ad una struttura o elemento naturale.

Si applica a situazioni in cui le funi sono utilizzate come mezzo principale di accesso, supporto e uscita o come mezzo primario di protezione contro la caduta.

Non è invece applicabile per l’utilizzo di metodi di accesso e posizionamento su funi durante:

  • Il tempo libero;
  • In arboricoltura;
  • Nei metodi di accesso su ponteggi;
  • Per i sistemi di evacuazione di emergenza, o per l’uso di accesso.

Non è destinata ad essere applicata per il posizionamento su funi durante:

  • Le operazioni dei vigili del fuoco e di altri servizi di emergenza;
  • Durante le operazioni di soccorso o per la formazione di salvataggio.

Coloro però i quali risultano impegnati in altre attività simili a quelle per cui la norma UNI ISO 22846-1:2017 non può essere applicata, possono beneficiare dei consigli forniti nella norma.

Molti dei principali consigli possono essere applicati in altri contesti e offrono buone pratiche per le attività escluse dall’ambito di applicazione della norma stessa.

  • Sistemi di accesso su fune:

Per i lavori in quota, la fune costituisce un elemento sia di spostamento che di sicurezza per l’operatore. Deve soddisfare le caratteristiche indicate nella norma EN 1891, tipo A ed essere di tipo semistatico, con guaina esterna e anima interna, a basso coefficiente di allungamento e certificata conformemente a tale norma. Se munita di terminazioni già confezionate dal fabbricante e certificate, risulta già predisposta per il collegamento con gli altri elementi del sistema. La fune non deve costituire il sistema di assorbimento dell’energia cinetica di una caduta.
L’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi è ammesso soltanto in circostanze in cui, secondo la valutazione dei rischi, risulta che il lavoro può essere effettuato in condizioni di sicurezza e l’impiego di un’altra attrezzatura di lavoro non risulta giustificato a causa della breve durata di impiego oppure delle caratteristiche esistenti dei siti che il datore di lavoro non può modificare. Si tratta generalmente di lavori in cui l’operatore è direttamente sostenuto dalla fune, sia che si trovi sospeso completamente, sia che si trovi in appoggio sulla struttura, nella fase di accesso, durante il lavoro e nella fase di uscita dal luogo di lavoro, o comunque in una o più di queste fasi. Non devono essere considerati i casi in cui le funi sono parte integrante di altre attrezzature di lavoro, quali piattaforme sospese, o sono parte integrante di dispositivi di protezione individuale anticaduta.

Alla prossima newsletter
Anno 3 n.17, 9 giugno 2017

L’argomento sarà oggetto di approfondimento nel corso per RSPP in partenza dal 15 giugno 2017.
Contattateci per ricevere maggiori informazioni sui dispositivi anticaduta: Eliapos organizza corsi sui lavori in quota per lavoratori singoli e per aziende.

Contattaci per maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono - è consigliabile lasciare il proprio numero per essere contattati rapidamente

Oggetto

Il tuo messaggio




X