il Ministero dell’Ambiente ha decretato la chiusura definitiva del SISTRI

a decorrere dal 1° Gennaio 2019

Gentilissima/o web- Lettrice / Lettore,

è stato pubblicato il decreto legge n. 135 del 14 dicembre 2018 (G. U. n. 290 del 14 dicembre 2018) recante “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione”.

In particolare, l’articolo 4 dispone che dal 1° gennaio 2019 sia soppresso il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) e che fino alla definizione e alla piena operatività di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti organizzato e gestito direttamente dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, la tracciabilità dei rifiuti sia garantita attraverso il registro di carico e scarico e il formulario di identificazione dei rifiuti, come previsto agli articoli 188, 189, 190 e 193 del DLgs 152/2006 nel testo previgente alle modifiche apportate dal DLgs 205/2010.

Ne consegue che la tracciabilità dei rifiuti sarà garantita tramite i tradizionali adempimenti previsti dai richiamati art. 188, 189 (MUD), 190 (registri) e 193 (formulario) “nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205“.

Lo stesso vale per l’art. 258 (Violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari), che continua ad applicarsi nel dettato previgente al predetto decreto 205/2010.

Pertanto, quale ulteriore conseguenza dell’abrogazione del Sistri, non sono più dovuti i relativi contributi di iscrizione. Quanto ai contributi relativi all’anno 2018, compresi quelli eventualmente versati oltre il 31 dicembre 2018, il nuovo DL ne prevede la riassegnazione, con decreto del Ministro dell’economia, all’apposito capitolo dello stato di previsione del Ministero dell’Ambiente.

Resta in vigore l’articolo 194-bis del D.Lgs 152/2006, così come modificato nel gennaio 2018 relativamente alla possibilità di inviare la 4° copia del formulario a mezzo PEC nell’ottica di una completa digitalizzazione del sistema di gestione dei rifiuti.

Sulla abolizione del SISTRI contatta Eliapos per saperne di più.

Alla prossima newsletter

Anno 4 n.33, 21 dicembre 2018

eliapossrl@gmail.com

info@eliapos.it

X